Pagina 1 di 1

CW lento QRS

MessaggioInviato: 24/02/2019, 9:19
di cbsanpietro
"principianti" telegrafisti si incontrano su whatsapp

leggete l'articolo e seguite il link

http://air-radiorama.blogspot.com/2018/ ... tsapp.html

Immagine

​saluti a tutti ​

da Francesco IZ1KVQ

(“La memoria è l’intelligenza degli idioti.” Albert EINSTEIN)

Re: CW lento QRS

MessaggioInviato: 01/03/2019, 23:04
di nolby
Lodevole iniziativa, il CW è un patrimonio che noi radioamatori dobbiamo conservare... e lo dice uno che, nonostante l'enorme sforzo che ci ho messo per arrivare a comprenderlo un minimo, l'ha accantonato dopo i primi facili QSO.

Re: CW lento QRS

MessaggioInviato: 01/04/2019, 8:37
di Roby66
Con tutto il rispetto possibile ed immaginabile per chi ama il CW, non concordo sul termine "patrimonio" né, tanto meno, che ... sia da "conservare". Dal punto di vista strettamente tecnico questa semplice modulazione digitale ON - OFF ha avuto successo solo per la "banalità ed economicità" delle tecnologie necessarie a realizzarla. Per convincersi della "pochezza tecnica" del CW rispetto ad altre modulazioni digitali attuali basta andare a leggere uno dei tanti articoli, siti, etc. di comparazione tra le diverse modalità in termini di rapporto S/N, eccone uno ... quasi scelto a caso: http://kf6hi.net/radio/SNR.html Vorrei sempre ricordare che il "radioamatore" non è un "conservatore" ma un progressista! Quindi il radioamatore deve guardare avanti e non ... "banalmente" al passato. Il radiantismo è nato per sperimentare nuove tecniche di trasmissione, non per conservare le vecchie in uso ;) Capisco l'affetto per il CW di alcuni, capisco i legami storici e le radice, capisco che alcune associazioni ne hanno fatto la "bandiera del radiantismo", ma ricordo che grandi radioamatori in tutto il mondo hanno lavorato e lavorano sulla sperimentazione di tecniche di trasmissione e modulazioni ben oltre il CW con risultati eccezionali! C'è chi continua a non voler capire che l'essersi "adagiati" sul CW, già poco dopo la sua invenzione, ha enormemente rallentato la tecnologia radiantistica. Sarebbe stato infatti sufficiente avere "qualche frequenza" o "portante" in più per realizzare una sorta di FSK ed inventare l'FT8 come ha fatto Joseph Hooton Taylor (premio Nobel per la fisica nel 1993). L'FT8 è concettualmente molto semplice!
Poi certo se si promuove il CW ad "arte" allora ogni argomentazione tecnica decade e quindi mi astengo dai commenti in quanto l'arte è un campo in cui fare "paragoni" non è possibile con metodi oggettivi: c'è chi ama Mozart, chi preferisce Ravel e chi ama i "talenti" contemporanei ... '73 IU6GWQ

Re: CW lento QRS

MessaggioInviato: 01/04/2019, 9:18
di IK0TIX
Vi prego! le parole conservatore e progressista lasciamole alla politica. E la politica da qui deve stare lontana… ma molto lontana.
I radioamatori sono degli appassionati e possono essere contemporaneamente vintage e supertecnologici.
Io ad esempio spendo tempo e denaro con l'SDR ma amo anche i valvolari.
Visto che tiriamo in ballo la musica contemporanea, molti appassionati (e non) stanno riutilizzando i vinili anche in campo professionale.

Senza dimenticare che dal punto di vista didattico costruire un semplice QRP in CW è molto più semplice di altre soluzioni.
Come dire, cosa imparo a fare l'aritmetica se poi i calcoli li faccio con una calcolatrice o un PC?

Re: CW lento QRS

MessaggioInviato: 02/04/2019, 17:10
di Roby66
Ciao Max, comprendo indubbiamente il tuo pensiero. Il fatto è che tra noi OM esistono oggi molte "legittime passioni" che si esprimono però in forme, bisogni e aspirazioni diverse ... anche contrapposte. Un tempo e parlo di molti decenni fa, il radioamatore era molto proiettato alle "ultime novità della tecnologia". Si trattava di un puro "innovatore e sperimentatore"! Solo per fare un esempio, ricordo tra i primi radioamatori, quelli che poi divennero radio-astronomi. Queste persone cercavano semiconduttori con cui realizzare stadi di ingresso di ricevitori con un basso rumore ed inventarono i GaAs-FET e non si sognavano di rivolgersi al passato ... Successivamente le cose sono cambiate. La spinta propulsiva alla ricerca di nuove tecnologie e nuove frontiere si è "sopita" e ci si è concessi il lusso di fermarsi e guardare al passato, alle conquiste fatte e "godersi" qualche fetta delle scoperte che erano state "travolte" dalla tecnologia. Quindi le valvole il CW etc. sono diventati parte del nuovo e contemporaneo mondo radioamatoriale. Il problema è filosofico ... '73 IU6GWQ