Pagina 1 di 5

HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamatori

MessaggioInviato: 02/07/2014, 20:27
di radio2torri
HamRadioCoin – HAM

Una nuova valuta digitale per i radioamatori di tutto il mondo!
Immagine

Nel 2009 nasceva la prima valuta digitale, i Bitcoin.
Hanno visto la loro valutazione per un singolo BTC di 0,30$ passare agli attuali 653$ circa in un mondo virtuale dove ad oggi si contano decine e decine di valute alternative ad esso, ognuna col proprio valore di mercato e funziona come la reale finanza, c'è chi oggi sale e chi scende.

Alcune valute digitali vengono oggi regolarmente utilizzate per cambi $/€ ed acquisto o vendita di beni e servizi sia nella vita digitale che nella vita virtuale.

Sulla scia di questa accelerazione si è pensato di introdurre una valuta completamente dedicata al mondo radioamatoriale per cercare di farla accettare come valuta di scambio nel settore. Per fare questo ci vuole tempo e dedizione ma soprattutto creare alla base una grande comunità che si interessi ad essa come avvenuto per le altre.

La comunità radioamatoriale nel mondo è presente ormai ovunque e svolge un grande servizio, questa può essere una grande occasione per farla conoscere ancora di più. Le associazioni una volta stabilito il prezzo di cambio potrebbero accettare anche i pagamenti per le iscrizioni in HAMcoin, le aziende potrebbero accettarli per le loro vendite o scambi. Ci sono mille modi per far crescere questa valuta sui radioamatori all'occhio del mondo come avvenuto per altre. Le iniziative ai radioamatori di certo non mancano.

Sicuramente nasceranno interessi dietro questa valuta a noi dedicata e speriamo cresca sempre di più. Le crypto valute una volta create non vengono controllate da nessuno o meglio non hanno un proprietario, vengono lanciate e, tra virgolette, sono lasciate al proprio destino dentro e fuori la rete.
Esse sono decentralizzate, i pagamenti relativamente anonimi, quando installate o aprite un proprio portafoglio per la nuova valuta nessuno vi chiede alcun minimo dato personale, si installa, si apre e si ha già il proprio indirizzo col quale inviare e ricevere valuta. Le transazioni sono molto veloci ma essendo appunto decentralizzate e non assicurate sono allo stesso momento irreversibili quindi bisogna sempre controllare bene prima di inviare un pagamento che esso abbia l'importo e l'indirizzo esatto.

Nel caso degli HamRadioCoin con sigla HAM possono essere inviati e ricevuti in tre differenti unità di misura ovvero gli HAM (interi), i mHAM (milli) o uHAM (micro).

Il vostro portafoglio personale ha poi un'ulteriore funzione, ovvero quella di dare il comando al vostro PC di coniare nuova moneta HAM utilizzando la CPU del proprio computer.

Sperando che la comunità radioamatoriale di tutto il mondo aiuti questa valuta dedicata a prendere piede nel settore vi lascio alcuni link di spiegazione e aiuto:

Sito ufficiale: http://hamradiocoin.jimdo.com/home-ita/

Guida ITA: http://hamradiocoin.jimdo.com/guide-ita/

Facebook: https://www.facebook.com/hamradiocoin

Twitter: https://twitter.com/HamRadioCoin

Forum ufficiale: https://cryptocointalk.com/forum/1815-hamradiocoin-ham/

Pool: http://ispace.co.uk/coindetails/?coin=ham

Per saperne di più sulle valute digitali:http://it.wikipedia.org/wiki/Criptovaluta

Alcune veloci info sulla valuta HAM:

Algoritmo SHA256D
50 monete per blocco
21 milioni di monete totali coniabili
Solo 10% preminate da redistribuire alla comunita' radioamatoriale

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 02/07/2014, 21:24
di Filippo IZ5MJQ
Bene, ho letto tutto....e non ci capisco niente.....o meglio, per quanto mi riguarda le monete sono già fin troppe, figurati se ci mettiamo pure sti sghei virtuali....per me tutto il mondo dovrebbe andare con UNA moneta, figurarsi se adesso abbiamo anche bisogno degli HAM....forse degli hamburger si, ma questa secondo me è un' assurda MINCHIATA. (73)

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 02/07/2014, 21:43
di radio2torri
Ciao Filippo, mi dispiace leggere le tue veloci conclusioni su un argomento che dici di non conoscere. Non tutto ciò che non si approfondisce è a prescindere inutile. È una sfida come tante altre, si vedrá come andrá. Nasce da tante altre realtá che funzionano sia nella vita digitale che reale. Stanno installando anche i primi bancomat in Bitcoin anche in Italia, è un mondo enorme dietro in realtá e sta muovendo capitali grossi. Giá va bene una qualsiasi valuta virtuale se pensi che te la gestisci in tutto e per tutto tu e non una banca o un ente centrale. 73 ;-)

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 5:25
di Claudio IZ1LAT
Credo che l'inizio della fine dell'economia, abbia avuto luogo nel momento in cui si sia iniziato a vendere il debito nelle borse, e cioè cercare di realizzare profitto da quello che in realtà non esiste. Acquistare valuta di un paese estero può avere senso se si crede che tale paese possa rafforzare la propria moneta, ma comprare valuta che non esiste, che non appartiene a nessuno stato e che non è controllata da nessuno, credo sia veramente un azzardo, al di la delle buone intenzioni.
L'unica domanda alla quale non riesco a rispondermi, è quale sia il motivo per cui si sia sentita la necessità di una cosa del genere....
Cioè, un motivo lo immagino, ma non capisco il valore aggiunto di questa operazione per il "Prosciutto" singolo...

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 5:42
di radio2torri
Ciao Claudio, sarebbe infinitamente lungo qui rispondere a tutto. Bisogna leggere la storia di altre valuta digitali giá esistenti da molto e seguire le loro comunitá per capire a fondo in realtá quanto stiano andando e perchè. Abbiate un pò più fiducia nelle cose nuove.

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 6:19
di Filippo IZ5MJQ
Vedi, la fiducia non c' entra....io quando dico che ci vorrebbe una moneta sola non scherzo.
A me non piace far guadagnare (speculando specialmente sulla moneta!) certi "trampolieri" ...e al giorno d'oggi cen' è quanti ne vuoi....

C'è gente che con queste (e altre) minchiate (virtuali o meno) ci si è fatto ROTONDO...leggi pure BitCoin.
Non voglio certo affrontare QUI il discorso economia e finanza, posso solo dirti a grandi linee che al giorno d' oggi molta di questa crisi creata a tavolino dipende, secondo il mio parere, dal fatto che ci sono troppi colletti bianchi e pochi "lavoratori" veri (o gente che abbia voglia di sporcarsi le mani, leggila cosi..)....
Poi stai tranquillo che anche se questa (come altre) nascono come monete "Libere" (termine improprio), c'è oggi chi l' ha in mano a "tot" (sempre i soliti) e domani questo "tot" verrà moltiplicato per un certo fattore.....e quello non sono certo io....ma gente che ci gioca da anni....a discapito di altri magari che sono "baccelloni" e ci cascano.....visto che ogni tanto qualcuno "ci prova" magari toccando qualche tasto (come per esempio la parola stessa HAM, o i riferimenti alla radio MOLTO cari ad una certa categoria di persone me compreso...) facendosi un mucchio di soldi "veri"....io di queste cose non ci capirò anche un beneamato cazxo (visto che sono un operaio e NON un colletto bianco....e meno male!), ma quando si tratta di prenderlo dove non picchia il sole ho un certo sesto senso, voi comunque....state accorti, che se nel mondo c'è tempesta prenderlo nel qulo è un vento... ciao ciao (73)

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 8:14
di I Cinque Sensi
Non c'è alcuna necessità di una moneta virtuale fra radioamatori. Questa è un'opportunità solo per chi gestisce le transazioni, non certo per l'utente finale. Se voglio vendere o comprare qualcosa lo faccio coi miei euro e con i canali già esistenti di cambio, non vedo perchè rivolgermi a metodi alternativi.

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 10:17
di Claudio IZ1LAT
radio2torri ha scritto:Ciao Claudio, sarebbe infinitamente lungo qui rispondere a tutto. Bisogna leggere la storia di altre valuta digitali giá esistenti da molto e seguire le loro comunitá per capire a fondo in realtá quanto stiano andando e perchè. Abbiate un pò più fiducia nelle cose nuove.


per carità, io mi reputo sostanzialmente un progressista, ma se parliamo di reali novità. Creare una nuova valuta, è come trovare un nuovo modo per scaldare l'acqua, ma il risultato è che otterremo sempre e solo acqua calda.

Ho letto la storia del Bitcoin
http://it.wikipedia.org/wiki/Bitcoin ha scritto:Bitcoin (simbolo: ฿; codice: BTC o XBT) è una moneta elettronica creata nel 2009 da un anonimo conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, sviluppando un'idea dello stesso autore presentata su Internet a fine 2008. Il nome Bitcoin si riferisce anche al software open source progettato per implementare il protocollo di comunicazione e la rete peer-to-peer che ne risulta. Convenzionalmente, il termine Bitcoin maiuscolo si riferisce alla tecnologia ed alla rete mentre il minuscolo bitcoin si riferisce alla valuta in sé.[2]

A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, Bitcoin non fa uso di un ente centrale: esso utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni, e sfrutta la crittografia per gestire gli aspetti funzionali come la generazione di nuova moneta e l'attribuzione di proprietà dei bitcoin.

La rete Bitcoin consente il possesso ed il trasferimento anonimo delle monete; i dati necessari ad utilizzare i propri bitcoin possono essere salvati su uno o più personal computer sotto forma di "portafoglio" digitale, o mantenuti presso terze parti che svolgono funzioni simili ad una banca. In ogni caso, i bitcoin possono essere trasferiti attraverso Internet verso chiunque disponga di un "indirizzo bitcoin". La struttura peer-to-peer della rete Bitcoin e la mancanza di un ente centrale rende impossibile per qualunque autorità, governativa o meno, di bloccare la rete, sequestrare bitcoin ai legittimi possessori o di svalutarla creando nuova moneta.

Bitcoin è una delle prime implementazioni di un concetto definito criptovaluta qui, descritto per la prima volta nel 1998 da Wei Dai su una mailing list[3].


Da questo traggo 2 conclusioni:
1) il Bitcoin non ha alcun controvalore concreto, il valore e la quantità è affidata a software e reti, le quali hanno il difetto di essere violabili e manipolabili.
2) essendo oltre che una cosa astratta, è anche intangibile, incontrollabile e non tracciabile, insomma il sistema perfetto per far girare denaro in nero.

Mi ricorda un pò l'ECU...che prima del congelamento del controvalore per affiancare l'Euro ha perso valore, così chi si era fatto convincere a prendere un mutuo in ECU, ha preso anche altro, direttamente nella backdoor.

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 10:49
di radio2torri
Assolutamente d'accordo con i timori di questo tipo di valuta ma tant'è che per ora funziona nel mondo e la comunità cresce.
Non troverai mai nessuno che ti dirà di accendere mutui, prestiti o convertire i tuoi capitali in valuta digitale, sarebbe essere folli nel farlo.
Ad ogni modo la moneta c'è, purtroppo la comunità italiana radioamatoriale forse non è pronta in realtà a queste innovazioni che, perfettamente d'accordo, devono essere prese e usate con le pinze ma ricordate che nessuno ci perde niente, non li state comprando coi vostri €.
La comunità estera stà rispondendo bene a questa novità ma si sa che loro sono più predisposti a queste cose sbagliate o no. (73)

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 11:01
di Claudio IZ1LAT
radio2torri ha scritto: non li state comprando coi vostri €.

e come potrei allora comprare HamRadioCoin?

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 11:04
di radio2torri
Claudio IZ1LAT ha scritto:
radio2torri ha scritto: non li state comprando coi vostri €.

e come potrei allora comprare HamRadioCoin?


Non li compri, li generi come qualsiasi altra valuta virtuale tramite PC direttamente dando il comando specifico dal portafoglio installato sul computer o tramite appositi software esterni. Quello che riesce a risolvere il tuo pc dei blocchi matematici te lo gira in valuta nel saldo. La difficoltà nel tempo aumenta e ne genera meno.

Qui c'è la guida su come fare: http://hamradiocoin.jimdo.com/guide-ita/

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 11:14
di Goscartan
Qualche anno fa ebbi la curiosità, la lungimiranza nonché la fortuna di far "minare" un bel po' di Bitcoin alla CPU del mio PC, mi costò solo un po' di energia elettrica che avrei comunque speso avendo io il pc acceso per svariate ore al giorno, poi per un paio di anni mi dimenticai di tutto in un hard disk remoto che tuttora conservo.
Il risultato fu eclatante quando mi accorsi che un ebayer usa accettava questa valuta elettronica e gli corrisposi il dovuto per l'acquisto di un costoso pezzo di ricambio in Bitcoin, insomma alla fine non lo pagai niente....Fate voi!
Certo che se si ha la fortuna di iniziare a prodursi questa valuta da subito quando la difficoltà di calcolo per la cpu è relativamente ridotta sei a cavallo.
Io ho già iniziato a minare questi hamradiocoin, sai mai che un domani un qualche om me li accetta e mi porto a casa qualcosa a prezzo del costo della 220?
73 de iz4tnw
Antonio

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 12:13
di Claudio IZ1LAT
aaaaaaaaaaaaaaaaaa.........
ho capito!
io mi installo sul pc un software che dia accesso a chissachì dall'esterno, in modo che possa usare la mia macchina a far cosa non si sa, consumandomi banda adsl e pagherei "Solo" la corrente. In cambio riceverei BitCoin...

Un pò come se mi facessi murare con il qulo da una facciata e la faccia dall'altra, tutti quelli che vogliono favorire lo fanno, ed in cambio mi lasciano delle linguette delle lattine di birra, in modo che se mai trovassi uno disposto a comprarmele, potrei tirare su un bel gruzzolo...

Scusate se ci scherzo sopra, nulla di personale e non prendetevela se trovo tutto ciò assurdo, ma io ho smesso di credere a queste opere filantropiche da tempo.

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 13:07
di fiodor
Ideam al progetto http://setiathome.berkeley.edu setiarhome.
Si condivide con la comunità parte della propria cpu per eseguire calcoli enormi

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Re: HamRadioCoin - La valuta digitale dedicata ai Radioamato

MessaggioInviato: 03/07/2014, 13:18
di Goscartan
"io mi installo sul pc un software che dia accesso a chissachì dall'esterno, in modo che possa usare la mia macchina a far cosa non si sa, consumandomi banda adsl e pagherei "Solo" la corrente. In cambio riceverei BitCoin..."
Beh, diciamo che non hai capito e forse è meglio se ti leggi la guida e un po' di storia di queste valute elettroniche, poi se non hai voglia di farlo pazienza eh...Che mica ti arriva lo stipendio per questo sforzo a fine mese. :D
Cmq rispetto il tuo pensiero ma amo informarmi per bene prima di rispondere ad un qualsiasi topic :D
In tutti i modi non voglio insistere ulteriormente, san google potrà aiutare chi vuole chiarirsi le idee in merito.
73
Antonio