Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Discussione generale per argomenti Ham

Moderatori: Giovanni IZ5RMW - SK, 1PNP548

Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 16/12/2018, 12:51

Buongiorno gente,
non vedo molta attività sul forum ma provo ad aprire una discussione che dovrebbe essere a cuore un po' a tutti: le attuali condizioni propagative.
Ormai sono mesi (per non dire anni, quasi due) che come molti altri denoto un continuo deterioramento delle condizioni.
La questio, a mio parere, non è legata alle specifiche condizioni di lavoro (antenne, cavi o apparati) e neanche a zone più o meno rumorose in cui risiediamo.
La conferma l'ho guardando giornalmente il cluster sempre attivo nella mia stazione quasi 24 ore su 24.
In passato, in particolare in certe ore e in certi giorni, vedevo un pullulare di conferme e QSO da tutte le parti del mondo.
E' un pezzo che il mio cluster langue... c'è poco da addebitare alle mie condizioni. Questo si è verificato sia in estate che inverno, quindi non è neanche un fenomeno stagionale.
Ho letto molte discussioni in giro (anche le solite di carattere grigio e complottistico ma noi siamo scienza e non fantascienza).
Mi piacerebbe sentire anche l'opinione di qualche OM più anziano (possibilmente DXer di lungo corso) per capire se in passato ci sono state situazioni similari.
Io faccio radio da quasi 30 anni (con un buco nel mezzo come le ciambelle) e non ricordo nulla di simile.
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi Filippo IZ5MJQ » 26/12/2018, 10:49

Buongiorno e auguri a tutti.
Siamo in un periodo di minima e tutto è assolutamante NORMALE.
Chi dice diversamente ha memoria CORTA!
In 20mt chi ha antenne buone e ALTE qualcosa riesce a fare anche oggi, sicuramente a livello europa-asia (piu che altro russia).
IO che non ho certamente antenne alte e performanti sono adesso a 14212 e sento diverse stazioni anche extra europa.
Tutto normale direi. l' unica cosa che non e' normale e' che in periodi di alta propaganda non si riesce piu a fare qul che si faceva una volta...vuoi che gli ultimi 2 cicli NON sono stati particolarmente potenti, vuoi l inquinamento ormai quasi generale (io dico troppi wi-fi e bluetooth), non si riesce piu a fare quel che si faceva negli anni passati... ma SE il prossimo ciclo dovesse essere particolarmente favorevole sicuramente anche non riuscendo a bissare il passato ci sarà da divertirsi. ora inutilissimo parlarne, dobbiamo solo sperare in un po di E-sporadico, e che arrivi presto l'estate....ma per fare qualcosa con regolarità temo ci vorranno ancora anni. La radio da sempre e' anche questo, parco giochi ogni 11 anni, altrimenti accontentarsi della giostrina data dalle "nuvoletta" di e-sporadico...ogni tanto... e sennò c'è sempre la possibilità di qualche bel qso locale....bisogna secondo me anche sapersi accontentare, qui è come il meteo, si prende quel che butta, non è possibile fare altrimenti...inutili grossi lineari, sicuramente antenne efficienti montate alte aiutano sempre ma quando e' tutto chiuso son tutti bastoni di legno e non ci si fa proprio nulla!
(73)
... 73 ...
Libero pensatore (e fors' anche radioamatore).
https://www.youtube.com/watch?v=F-8RItOZE30
Avatar utente
Filippo IZ5MJQ
Fondatore della ruota
 
Messaggi: 7109
Iscritto il: 22/10/2008, 14:04
Località: Lucca, JN53fu

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 30/12/2018, 13:09

Filippo IZ5MJQ ha scritto:Buongiorno e auguri a tutti.
.... vuoi l inquinamento ormai quasi generale (io dico troppi wi-fi e bluetooth), non si riesce piu a fare quel che si faceva negli anni passati...
(73)


Sai Filippo questa è la cosa che mi preoccupa di più, unito al dubbio che la trasformazione di alcuni servizi da analogico a digitale (tv e radio broadcasting) siano anche il pretesto di infilare, qua e la sulle bande, qualche sistema satellitare e non che crea ulteriori disturbi.
I periodi di bassa propagazione li ho vissuti in passato ma, sinceramente, non così intensi e prolungati.
Per natura non sono ne dietrologo ne tanto meno un complottista, ma qualcosa di anomalo nell'inquinamento atmosferico forse c'è.
Il mio vuole essere solo uno scambio di opinioni condito da un po' di frustrazione ma, come dici te, possiamo farci ben poco.
Presto è probabile che i nostri commenti sulla propagazione diventino luoghi comuni al pari di "non c'è più la mezza stagione".
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 18/01/2019, 22:36

Comunque, ieri, alla faccia della propagazione di :dots: collegate le Seychelles al primo colpo.
Talmente al primo colpo che per un'attimo ho pensato non rispondessero a me anche perché passavo nonostante il solito EchoAlfa a martello con 300000...W a manetta e preampli degno di un CB anni 80.
Ogni tanto una gioia! Permettetemi il momento di autosuperstima.
Saluti.
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 19/01/2019, 18:43

...e oggi in 20m RI1ANM Antartide con un segnale impressionante!!! Se non fosse su LOTW non ci crederei.
Forse forse qualcosina sta migliorando considerando che anche la California si è collegata con relativa facilità.
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi skyrider » 23/01/2019, 14:47

Io di cicli (solari) ne ho già passati parecchi, tanto che potrei mettere su un negozio di biciclette :D :D :D , confermo che in periodo di minima ciò che ha segnalato il collega che ha aperto la discussione è normale ; se poi il momento di magra dura più a lungo questo rientra nell'imprevedibilità aleatoria del meccanismo macchie solari --> flusso --> influenza sull'atmosfera terrestre. Per le HF l'influenza del sole gioca un ruolo determinante
skyrider
Operatore junior
 
Messaggi: 60
Iscritto il: 23/10/2011, 21:52

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi Roby66 » 04/02/2019, 8:52

Oltre al noto ed innegabile ciclo di 11 anni ci sono fattori diversi. 11 anni fa c'erano decisamente un po' più di appassionati ai DX sia in CW sia in analogico. 22 anni fa sicuramente il numero di radioamatori a livello mondiale era maggiore, per non parlare poi di ben 33 anni fa (1986). Quindi oggi stiamo praticamente facendo conto su 3 periodi del passato (fino ai mitici anni '80) in cui tra appassionati OM e nuove leve CB ... c'era complessivamente e numericamente un "boom demografico". Oggi non è assolutamente così e questo calo dei radioamatori è a livello mondiale, testimoniato anche da note case produttrici di apparati ... che si lamentano. C'è poi una tendenza a non fare più molti QSO in CW o in analogico, le modalità digitali (oggettivamente) sono preferibili. Il mondo OM mondiale ha cominciato a vedere qualche possibilità di comunicazione digitale negl'anni '80, ma in quegl'anni i militari in HF avevano già apparati digitali ed oggi usano SOLO quelli! Credo sia indispensabile oltre al naturale ciclo degli 11 anni sperare che anche il mondo OM si evolva e passi seriamente alla modulazione digitale (non solo dati, ma anche voce!) che in termini di "robustezza al rumore" è decisamente migliore. Purtroppo i nostalgici delle modulazioni analogiche e del CW esistono in tutti i paesi ... Personalmente non mi dimentico mai che al punto 3. dell'etica radioamatoriale c'è scritto che il radioamatore è un progressista (tecnologicamente parlando): "Segue il progresso della tecnica, apporta continuamente migliorie ai propri impianti ...". Ultimamente ho visto troppi OM "collezionisti" e nostalgici del passato, amanti di vecchi apparati e vecchi modi di modulazione, poco inclini a sperimentare ed al futuro. In FT8 (dati) i QSO ci sono ma il FreeDV (voce) è ancora poco usato ... peccato. Dobbiamo anche pensare che i costruttori di apparati non sono molto interessati a vendere apparati QRP o i tradizionali che con il PC, in digitale, comunicano con tutto il mondo. Preferiscono marginare con chi crede ancora che spendendo solo per un apparato 11.000 EURO ed altrettanti per un potente lineare fa più QSO ... Con apparati da poche centinaia o migliaia di EURO non ci guadagnano molto. Fortunatamente per i produttori ci sono sempre (ma sempre meno) quelli che sborsano per apparati costosissimi, amplificatori potentissimi e bei parchi di antenne per poi dire ... "ti sento stereofonico". Ma in SSB (meno di 3 kHz) che senso ha essere stereofonici!? Lodano microfoni da centinaia di EURO ... sempre in meno di 3 kHz. Non vedo il senso d'illudersi di fare QSO in alta fedeltà in HF in SSB. :wallbash: (73) IU6GWQ
Roby66
Nuovo operatore
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/04/2016, 14:00

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 04/02/2019, 12:32

Caro Roberto, per replicare al tuo post la mia natura schematica mi porta a farlo dividendo il tutto per punti (sorry deformazione professionale):

1. nel mio post iniziale il confronto col passato l'ho chiesto solo in termini qualitativi e non quantitativi. Il fatto che ci siano meno OM conta relativamente. Se il Sig. Bob dagli Stati Uniti 1 anno fa mi arrivava S9 oggi mi arriva S3, la maggiore o minore presenza di altri connazionali (tanti o pochi) poco conta.
Io non lamento la scarsezza di interlocutori ma il segnale con cui gli interlocutori mi arrivano oggi rispetto a ieri.
Per di più non è assolutamente vero che gli OM sono in calo. Certo, se ti riferisci al nostro Paese sono in calo e aggiungerei meno male. Anzi vorrei che calassero ancora, per fortuna ora con i sistemi digitali in VHF e UHF molti si sono spostati li. Speriamo se ne spostino ancora!
Negli altri paesi invece, Stati Uniti in primis, la Radio (intesa come radioamatoriale) sta riprendendo un certo vigore. C'è un pullulare di iniziative, podcast, canali youtube, e siti impressionante. Negli altri paesi gli appassionati in genere di un Hobby (qualunque esso sia) si diversificano non si rinchiudono in club esclusivi come qui da noi.

2. il digitale, qualunque esso sia, è solo un modo di trasmissione come gli altri. Non siamo emittenti private obbligate a trasferirci su sistemi diversi dall'analogico. Il giorno in cui questo dovesse divenire un obbligo sicuramente venderò tutto. Io amo trasmettere in CHIARO. Che senso ha in DX trasmettere unicamente in digitale. Questa brama di digitale non ha nulla a che fare col progresso. E' come dire che dobbiamo smettere di usare il CW... pensa io lo sto rimparando dopo 25 anni. Per trasmettere in digitale poi necessiti un protocollo condiviso. Si CONDIVISO, guarda che sta succedendo con il DMR. L'analogico non morirà mai almeno finché esisteranno i radioamatori: ci pensa Madre Natura a mettere tutti d'accordo.

3. per finire il mercato OM non è fatto di apparati da 11.000 Euro. E' costituito essenzialmente dalla fascia entry-level e dell'usato, ma questo accadeva anche negli anni 80, 90 e a seguire. Poi c'è una buona fetta costituita dalla fascia media; ci sono tanti IC7600, 756PRO3, FT2000, FT5000 in giro e non sono tutti usati. C'è gente che 3000 euro li può spendere (buon per loro).
Per quanto riguarda la "stereofonia" detta comunemente ESSB concordo grosso modo. La larghezza massima è di 3K (nel mio caso max 2900) ma ciò non toglie comunque il piacere di trovare e provare un buon set microfonico. Anche questo fa parte dei test, delle prove e delle modifiche che un radioamatore fa almeno in fonia. In CW si cambiano i tasti, in SSB cambi i microfoni.

Conclusione con questo scambio di post siamo andati OT perché la mia domanda era semplice: la situazione propagativa attuale è del tutto normale considerando anche i cicli solari di 11 anni? Il Sig. Bob in passato è già arrivato con segnali così tenui?
Qualcuno mi ha già risposto esaurientemente ma non serve scomodare i luoghi comuni già ampiamente discussi, ci sono altri siti dove lo fanno ogni santo giorno.

PS: ultimamente qualcosina di meglio nell'aria c'è. Speriamo non sia una condizione provvisoria (vedere miei post poco più su).
Saluti Roby.
Max
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi Roby66 » 05/02/2019, 16:43

Caro Max,

sono un ingegnere elettronico, con più di mezzo secolo di anni sulle spalle e sono sempre stato molto pragmatico (nè ottimista, nè pessimista). Ho cominciato con i pantaloncini corti e da CB. Nel settore radioamatoriale ne ho viste di cotte e di crude. C'erano tempi in cui in Giappone c'erano fino a 1,3 milioni di radioamatori, nel 1995, ma poi sono scesi a ca. 500 mila in 10 anni, nel 2005, si veda http://www.k0nr.com/wordpress/2007/08/h ... -in-japan/. Perfino il presidente della ICOM in una lettera pubblica di qualche anno fa si è lamentato del continuo calo di OM in Giappone. Il Giappone è uno dei paesi con il maggior numero di OM ma anche di anziani e quest'ultimo fattore ... non aiuta. In USA dove teoricamente c'erano meno radioamatori che in Giappone, ci sono statistiche un po' più "allegre" ma ... forse solo in apparenza (gli Americani sono sempre stati bravi a giocare con i numeri e con i grafici) com'è ben spiegate qui: http://www.k0nr.com/wordpress/2014/01/w ... -licenses/ In realtà, come si legge dal link, c'è un calo dei "nuovi e attivi" radioamatori. Ma il calo c'è anche in altri paesi, prendiamo la Germania, dove sono nato, pur essendo Italiano: https://www.funkbasis.de/viewtopic.php? ... 8&start=60 Anche alla famosa fiera Ham Radio-Messe di Friedrichshafen c'è stato recentemente un calo del 10% dei visitatori con ... appena 15.000 visitatori in assoluto di cui moltissimi non OM; alcuni dei visitatori so per certo che sono appassionati di home hi-fi e vanno a comprare ... valvole per le BF! Ma il calo di radioamatori è oggettivo e provato anche in Italia (le sezioni ARI e CISAR piangono iscritti) ma ... il peggio è in realtà il calo delle nuove leve. Non mi piace e non condivido però l'atteggiamento di chi pone su di un piedistallo i colleghi OM che fanno CW o fonia in SSB in HF ed invece guarda tutti gli altri con sufficienza. L'FT8 ed altri modi digitali che sono stati inventati dal prof. J.H. Taylor (premio Nobel), giovane nello spirito anche se anagraficamente ha quasi 80 anni! Sento molti che si lamentano che "non c'è propagazione" e non sentono QSO in HF, ma poi si lamentano che anche i ponti in V/U sono vuoti. Chi ha una certa età e tiene sullo scaffale gli apparati, contemplandoli, ... non fa QSO! Il ciclo degli 11 anni influenza la propagazione ma ... sai quanti OM con oltre 70 anni sento che chiudono il QSO in 80 m alle 21:00 e dicono al collega che vanno a vedere la TV o vanno a letto ... e per uno che lo dice altri 10 nemmeno accendono la radio ;) '73 IU6GWQ
Roby66
Nuovo operatore
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/04/2016, 14:00

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 06/02/2019, 9:54

Roberto il punto non è essere pessimista o ottimista, tanto meno quanti anni si hanno sulle spalle o il proprio titolo di studi, (si da il caso che di anni ne ho 45, e sono anch'io un ingegnere per di più elettrotecnico che ha iniziato come cibbista all'età di 13 anni). Piuttosto la mia domanda si rivolge a chi di anni ne aveva almeno 30 quando io ero un CB in erba. In sintesi 44, 33, 22 anni fa qualcuno ha esperienza per dirmi se si sono ripetuti condizioni similari? Io e te sicuramente no! Lo dice l'anagrafe.
Tanto meno mi curo se i radioamatori sono in calo oppure no, se il digitale subentrerà all'analogico o di come variano le statistiche.
Volendo possiamo aprire post ad hoc sull'argomento ma temo che finisce come su altri siti dove si fa tanta sperequazione.
Sono sicuro che in merito poi al digitale avremo modo di confrontarci, ho aperto anche post in merito ed uno è in arrivo.
Stay tuned!
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi Roby66 » 06/02/2019, 10:18

Ciao Max, si, effettivamente con appena 52 anni ... sono troppo giovane, come mi disse qualche mese fa un simpaticissimo 88 enne: "...sei un pischello..." :lol: Pensandoci bene 36 anni di differenza non sono pochi :roll: Certo tutto dipende dai punti di vista. (73) IU6GWQ.
Roby66
Nuovo operatore
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 15/04/2016, 14:00

Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 06/02/2019, 10:44

io sarò pischello a vita così mi perdoneranno sempre le corbellerie.
e comunque...
https://a.msn.com/r/2/BBT9VSL?m=it-it&ocid=News

da qui a 30 anni faccio in tempo a farmi una statistica tutta mia sulla propagazione :D
Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28


Re: Propagazione... ormai è un incubo! Facciamo il punto

Messaggiodi IK0TIX » 13/04/2019, 16:33

Max IK0TIX
Avatar utente
IK0TIX
Operatore junior
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 15/10/2018, 15:28


Torna a General Ham

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite