Antenna EFHW

L' istallazione, la modifica, l' autocostruzione e la trasformazione di antenne e degli accessori (bal-un, e un-un) sono forse la parte più affascinante e semplice....

Moderatori: Giovanni IZ5RMW - SK, 1PNP548

Antenna EFHW

Messaggiodi trodaf_4912 » 30/03/2021, 8:30

C'e' qualcuno che usa una antenna di tipo End Feed Half Wave ?
Se si, utilizza un contrappeso ?
Se si, utilizza un choke nel punto di alimentazione ?
Grazie
trodaf_4912
Nuovo operatore
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20/07/2016, 16:15

Re: Antenna EFHW

Messaggiodi 5bwaz » 05/06/2021, 13:18

trodaf_4912 ha scritto:C'e' qualcuno che usa una antenna di tipo End Feed Half Wave ?
Se si, utilizza un contrappeso ?
Se si, utilizza un choke nel punto di alimentazione ?
Grazie

Scusa il ritardo, letto ora. Spero di esserti ancora utile.
1. Si, 40 -> 10 metri.
2. Non li utilizzavo; poi li ho messi per un pò (cambiato nulla nella resa), poi li ho tolti (di nuovo senza differenze apprezzabili) ed è rimasta così.
3. Come per il punto 2. Ad ora senza contrappesi e choke.
E' anche vero che ogni installazione fa storia a se.
5bwaz
Nuovo operatore
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/02/2013, 11:32

Re: Antenna EFHW

Messaggiodi ik1vqy » 09/07/2021, 9:52

Buongiorno a tutti.
Da qualche mese mi sono costruito una EFHW per 40 e 80 (quindi senza condensatore da 150 pf da 3000 V, non ho bisogno di accordare i 10 metri...) con bobina per gli 80, non senza piccoli problemi proprio in 80 metri dovuti alla vicinanza di una struttura in metallo abbastanza grande (cancellata in ferro che gira tutto intorno alla casa). Dapprima ho seguito pedestremente le indicazioni trovate sui vari siti in internet ma poi alla fine ho dovuto fare come le prove hanno dettato. In 80 ho aumentato anche l'induttanza della bobina con lievissime migliorie sul ROS (attualmente da 2,6:1 a 2,9:1, dovrei allungarla ma non ho lo spazio...), mentre in 40 metri è semplicemente fantastica (ROS da 1,2:1 a inizio banda e 1,1:1 a fine banda) con una resa ottima comunque su entrambe le bande (mai avuta così!). Avevo messo come indicato un RF-choke fatto con RG58 su FT240-43 subito prima del trasformatore 49:1 rigorosamente autocostruiti entrambi, che poi ho dovuto immediatamente togliere per scarsissima resa del sistema (non avevo messo il contrappeso e nemmeno ora c'è ma l'antenna va benissimo). Ho provato a mettere l'RF-choke sulle connessioni che ho in solaio prima della discesa in appartamento, ma non è cambiato praticamente nulla se non un lieve peggioramento del ROS in 80, mentre in 40 è rimasto invariato. Devo ancora provare a mettere il contrappeso, ci proverò appena diminuiscono le vespe e i calabroni circolanti sul tetto, hi.

Best 73's de IK1VQY
Ultima modifica di ik1vqy su 23/07/2021, 23:46, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
ik1vqy
Nuovo operatore
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 24/12/2012, 0:12
Località: Crevacuore (BI)

Re: Antenna EFHW

Messaggiodi trodaf_4912 » 11/07/2021, 7:14

Grazie per le risposte,
di realizzazioni di EFHW ce ne sono molte in giro ed ognuna con la propria ricetta.
La cosa che le accomuna tutte e' che, oltre al filo tirato, anche la superfice esterna della calza del cavo coassiale si comporta da antenna . Infatti io, che vivo in citta' ho dovuto sostituirla con un dipolo per ragioni del rumore che si portavano dentro le correnti di modo comune dell'esterno della calza. Con il dipolo, che e' un'antenna bilanciata, il rumore che ricevo e' estremamente piu' basso. Certo, tirare un filo ed alimentarlo ad una estremita' con metodologie diverse e' impagabile, ma la mancanza dell'elemento "mancante" fa si che la corrente si accoppi con quello che ci sta' intorno e niente di meglio dell'esterno della calza del cavo coassiale stesso portando in stazione il rumore prodotto dalle correnti di modo comune. Si potrebbe dire : uso un choke proprio nel punto di alimentazione dell'antenna, ma allora la corrente dell''elemento mancante non fluirebbe da nessuna parte e quindi dove andrebbe a finire ?. Andrebbe a finire nel cuocere il trasformatore di impedenza. Spesso allora si inserisce il choke poco prima di entrare in casa in modo che le correnti di modo comune non raggiungano la parte metallica dello shack e lasciando alla parte esterna della calza il compito di fare da elemento mancante. Un discorso a parte e' quello di alimentare con dei trasformatori di impedenza da 49 a 1 poiche' l'impedenza raggiunge i 2000-3000OHm o anche di piu'. Ma la parte reattiva non viene considerata specialmente quando la si utilizza come antenna multigamma dove la parte reattiva non e' costante. Insomma, un bel rompicapo e ha ragione chi dice che ogni realizzazione fa storia a se.
trodaf_4912
Nuovo operatore
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 20/07/2016, 16:15


Torna a ANTENNE OM: acquisto, modifica e autocostruzione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: FaceBook [Linkcheck] e 4 ospiti